APE: NUOVA NORMATIVA DAL 1 LUGLIO

Entrerà in vigore il primo luglio il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico che riscrive la normativa sull’Attestato di Prestazione Energetica (APE), che è obbligatorio allegare sia ad un contratto di vendita di un immobile ma anche di locazione, che andrà a sostituire le regole per la certificazione energetica emanate con il DM 26 giugno2009.
 La principale novità è l’introduzione di un APE unico per tutto il territorio nazionale, con una metodologia di calcolo omogenea, al quale le Regioni dovranno adeguarsi entro due anni.
Il nuovo APE dovrà contenere la prestazione energetica globale dell’edificio, sia in termini di energia primaria totale che di energia primaria non rinnovabile; la qualità energetica del fabbricato, ai fini del contenimento dei consumi energetici per il riscaldamento e il raffreddamento; le emissioni di anidride carbonica e l’energia esportata.
L’indice di prestazione energetica globale, espresso in energia primaria non rinnovabile, determinerà la classe energetica dell’edificio. Le classi energetiche passano da sette a dieci, dalla A4 (la migliore) alla G (la peggiore). È confermata la validità di 10 anni dell’APE.
Tutti i dati relativi agli attestati di prestazione energetica saranno raccolti in un sistema informativo nazionale, denominato SIAPE, che sarà obbligatorio per tutte le Regioni e province autonome, e che comprenderà la gestione di un catasto unificato degli APE, degli impianti termici e dei relativi controlli. 
download

 

Annunci